Accedi

Da oltre 50 anni Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro ha fatto della lotta al tumore al seno una delle sue sfide più importanti.

A ottobre, mese universalmente dedicato alla lotta contro il tumore al seno, AIRC promuove la campagna Nastro Rosa, un’iniziativa per informare le donne, sensibilizzare sul fondamentale ruolo della prevenzione e raccogliere nuove risorse da destinare al sostegno della migliore ricerca oncologica italiana.

 

Da sempre attenta al benessere dei consumatori, all’alimentazione ricca di frutta che apporta sostanze benefiche e principi attivi (come melagrana, goji e aronia), Masseria Frutti Rossi, con il suo brand Lome SuperFruit, ha scelto di sostenere AIRC finanziando la borsa di studio biennale di una giovane ricercatrice impegnata in un progetto di ricerca sul tumore al seno.

 

La prima borsa di studio intitolata Lome SuperFruit è stata assegnata da AIRC alla Dottoressa Giorgia Colombo, giovane ricercatrice presso l’Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro di Novara.

 

Nata a Gallarate (VA) nel 1992, dopo la laurea in farmacia, la Dottoressa Giorgia Colombo ha deciso di intraprendere la strada della ricerca, concludendo un dottorato nel 2020 nel laboratorio del Prof. Armando Genazzani, presso l’Università del Piemonte Orientale a Novara.

 

Il focus del suo progetto di ricerca è un anticorpo monoclonale capace di riconoscere la Nicotinamide Fosforibosiltrasferasi extracellulare per il trattamento immunoterapico del carcinoma alla mammella triplo negativo.

 

Il tumore al seno è una delle forme di cancro per la quale si sono ottenuti i maggiori successi negli ultimi trent’anni, complice lo sviluppo di efficaci strumenti di screening per la diagnosi precoce, le innovazioni nella chirurgia e una conoscenza sempre più approfondita dei meccanismi molecolari alla base della trasformazione cellulare. La sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi di tumore al seno – il più frequente nel genere femminile – è in continuo aumento e negli ultimi 20 anni è passata dall’81 per cento all’87 per cento. Tra questi, il tumore mammario triplo negativo rappresenta una malattia eterogenea ed aggressiva a prognosi infausta, con attualmente poche strategie terapeutiche a disposizione.

Trovare nuovi bersagli farmacologici per aumentare l’arsenale terapeutico verso questo sottotipo tumorale diventa necessario.


L’obiettivo è riuscire a curare tutte le donne: per questo motivo AIRC ha scelto un nastro rosa incompleto come simbolo della sua campagna e dell’importanza di sostenere la migliore ricerca oncologica. 

 

Per tutto il mese di ottobre 2020 Lome SuperFruit ha vestito i suoi succhi con il Nastro Rosa per comunicare il sostegno alla ricerca e alla sensibilizzazione sul tumore al seno.

 

Scopri di più sull'iniziativa nastrorosa.it

 

13 Maggio 2021

Lome SuperFruit sostiene AIRC

Da oltre 50 anni Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro ha fatto della lotta al tumore al seno una delle sue sfide più importanti.

A ottobre, mese universalmente dedicato alla lotta contro il tumore al seno, AIRC promuove la campagna Nastro Rosa, un’iniziativa per informare le donne, sensibilizzare sul fondamentale ruolo della prevenzione e raccogliere nuove risorse da destinare al sostegno della migliore ricerca oncologica italiana.

 

Da sempre attenta al benessere dei consumatori, all’alimentazione ricca di frutta che apporta sostanze benefiche e principi attivi (come melagrana, goji e aronia), Masseria Frutti Rossi, con il suo brand Lome SuperFruit, ha scelto di sostenere AIRC finanziando la borsa di studio biennale di una giovane ricercatrice impegnata in un progetto di ricerca sul tumore al seno.

 

La prima borsa di studio intitolata Lome SuperFruit è stata assegnata da AIRC alla Dottoressa Giorgia Colombo, giovane ricercatrice presso l’Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro di Novara.

 

Nata a Gallarate (VA) nel 1992, dopo la laurea in farmacia, la Dottoressa Giorgia Colombo ha deciso di intraprendere la strada della ricerca, concludendo un dottorato nel 2020 nel laboratorio del Prof. Armando Genazzani, presso l’Università del Piemonte Orientale a Novara.

 

Il focus del suo progetto di ricerca è un anticorpo monoclonale capace di riconoscere la Nicotinamide Fosforibosiltrasferasi extracellulare per il trattamento immunoterapico del carcinoma alla mammella triplo negativo.

 

Il tumore al seno è una delle forme di cancro per la quale si sono ottenuti i maggiori successi negli ultimi trent’anni, complice lo sviluppo di efficaci strumenti di screening per la diagnosi precoce, le innovazioni nella chirurgia e una conoscenza sempre più approfondita dei meccanismi molecolari alla base della trasformazione cellulare. La sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi di tumore al seno – il più frequente nel genere femminile – è in continuo aumento e negli ultimi 20 anni è passata dall’81 per cento all’87 per cento. Tra questi, il tumore mammario triplo negativo rappresenta una malattia eterogenea ed aggressiva a prognosi infausta, con attualmente poche strategie terapeutiche a disposizione.

Trovare nuovi bersagli farmacologici per aumentare l’arsenale terapeutico verso questo sottotipo tumorale diventa necessario.


L’obiettivo è riuscire a curare tutte le donne: per questo motivo AIRC ha scelto un nastro rosa incompleto come simbolo della sua campagna e dell’importanza di sostenere la migliore ricerca oncologica. 

 

Per tutto il mese di ottobre 2020 Lome SuperFruit ha vestito i suoi succhi con il Nastro Rosa per comunicare il sostegno alla ricerca e alla sensibilizzazione sul tumore al seno.

 

Scopri di più sull'iniziativa nastrorosa.it